• home iconhome icon
  • Eventi
  • /
  • Franco Arminio - La cura dello sguardo
Prosa

Franco Arminio - La cura dello sguardo

  • pinwhite

    Sala Pasolini

  • calendar

    06/12/2022

  • Orario

    orario: 21.00

  • Durata

  • Costo

  • Organizzatore

    Organizzatore: Teatro Pubblico Campano

Sito web
Prosa head

L'evento

di e con Franco Arminio

Franco Arminio

LA CURA DELLO SGUARDO

di e con Franco Arminio

 

Non c’era bisogno della pandemia per capire che la vicenda umana si svolge dentro la dimensione del pericolo e che non c’è modo di immunizzarsi. Bisogna arare il tremore, seminarvi dentro la nostra voglia di essere qui e di vedere con gli occhi aperti che cosa enorme è ogni giornata, qui nella crepa del mondo”

C’è Mario, che aspettava di mangiare la pizza di granturco con la figlia in braccio quando la terra ha iniziato a tremare: ha perso tutto, vive da anni in un container. Ci sono due ragazzi che si baciano in una macchina, il terremoto li coglie in quel momento di dolcezza. C’è Benedetto Croce, che riprende i sensi a notte fonda e si trova coperto dalle macerie fino al collo, e c’è Gaetano Salvemini, che sopravvive alla moglie, ai figli e a una sorella perché si aggrappa all’unica parete che non crolla. Il terremoto del 1980 in Irpinia, che travolse una terra già segnata dall’emigrazione, e la ricostruzione, che produsse tanti guasti ma non ha portato via la grazia antica di quei luoghi. Gli altri terremoti italiani, da quelli di Messina e Avezzano ai più recenti dell’Emilia, de L’Aquila e delle Marche.

E in mezzo tante disgrazie collettive, imprevedibili o dovute all’incuria umana: Franco Arminio parte dai suoi luoghi e allarga lo sguardo per rievocarle a una a una, scavando tra le macerie con l’indignazione delle sue prose civili e la dolente tenerezza dei suoi versi. Questo libro è al tempo stesso un inedito catalogo delle nostre fragilità, di tutte le volte in cui la Terra ci ha ricordato che siamo piccoli quanto formiche sul suo grande dorso, e un appello rivolto a chi viaggia distratto attraverso le persone e le cose, perché “quello che è accaduto non è frutto del caso o di una congiura, [...] non riguarda solo chi è morto o i suoi familiari, riguarda noi e i nostri figli, riguarda soprattutto chi non c’era.” Arminio chiede con ardore alla letteratura di farsi testimonianza, ci ricorda che l’ascolto e l’attenzione alle parole sono il primo passo per ricostruire la speranza.

Mappa

Loading ...

Potrebbe interessarti anche

Le Cose che pensano UCRAINA  20222023
mostremostre

Le Cose che pensano UCRAINA 20222023

  • pinCamera Chiara studio fotografico
  • pinDal 09/02/2023 al 15/02/2023
Pièce Noire
prosaprosa

Pièce Noire

  • pinTeatro Ghirelli
  • pinDal 18/02/2023 al 19/02/2023
Giuseppe Battiston - La valigia
prosaprosa

Giuseppe Battiston - La valigia

  • pinSala Pasolini
  • pinDal 22/02/2023 al 22/02/2023

Newsletter

Iscriviti
Iscriviti

La newsletter di Salerno Cultura contiene informazioni e segnalazioni su eventi, attività e iniziative organizzate o sostenute dal Comune.