Cappella di S. Ludovico

Un bell'affresco gotico abbellisce la Cappella di San Ludovico al piano terra dell'Archivio di Stato.

La Cappella di San Ludovico è al piano terra dell’Archivio di Stato e solo recentemente è stata recuperata e aperta al pubblico. Una navata unica, volte a crociera e arcate ogivali ne determinano l’impronta gotica. Begli gli affreschi del cielo stellato sulle volte a crociera.

Su un arco di fattura tipicamente gotica è l’affresco che raffigura San Ludovico d’Angiò, che rinunciò al trono (il padre era Carlo II lo zoppo), entrò nell’ordine francescano e, dopo essere divenuto vescovo, morì nel 1296 e fu proclamato santo nel 1317.

L’affresco rappresenta il Santo con la tiara e la veste francescana. Di elegante fattura trecentesca, richiama la pittura provenzale e ha influssi senesi, a dimostrare la ricchezza di influenze e di contributi che ha raccolto l’arte a Salerno .

Il palazzo che ospita l’Archivio di Stato ha una storia di palazzo gentilizio (appartenete alle famiglie della Porta e poi Guarna), e fu poi confiscato e adibito a  Regia Udienza, magistratura con competenze giudiziarie, amministrative e militari risalente al periodo aragonese per poi divenire tribunale, conservando questo ruolo con i Borbone, e poi dopo l’Unità nel Regno d’Italia. La Gran Corte Criminale di epoca borbonica ospitò i diversi processi ai patrioti risorgimentali, dai moti del 1820 fino al processo ai compagni di Carlo Pisacane nella spedizione di Sapri.

Informazioni

Cappella di S. Ludovico
piazza Abate Conforti 7, 84126 Salerno

Newsletter

Iscriviti

La newsletter di Salerno Cultura contiene informazioni e segnalazioni su eventi, attività e iniziative organizzate o sostenute dal Comune.