Villa Comunale

La Villa Comunale è un vero e proprio orto botanico di piante rare e conserva l'aria tranquilla e austera del periodo post-risorgimentale, in cui fu costruita.

La Villa Comunale di Salerno è stata realizzata sul finire del XIX secolo grazie al sindaco salernitane Matteo Luciani, al quale si deve anche la costruzione del vicino Teatro Verdi

Il nucleo storico della villa è costituito da un viale alberato che partiva dalla famosa fontana di Esculapio, detta anche di “don Tullio”, dal nome del benestante salernitano che la donò alla città. La fontana, realizzata nel 1790, presenta due importanti riferimenti, uno alla scuola medica salernitana attraverso il dio greco della medicina (Esculapio), e l’altro a Gioacchino Murat sovrano dell’epoca che, ironia della sorte, fu responsabile della chiusura della scuola stessa. La fontana, quindi, molto prima della villa, è stata per lungo tempo parte importante dell’immagine della città. Fino alla metà del XIX secolo, infatti, il borgo cittadino con il lungomare murattiano, la fontana di “don Tullio” e la Chiesa di Santa Maria di Porto Salvo (oggi Sant’Anna al Porto), ancora “bagnati” dal mare, costituirono l’immagine ufficiale della città che fu consegnata alla storia dalla foto realizzata nel 1852 da un fotografo francese, Paul Jeuffrain.

La villa quale ora la possiamo vedere, seppur profondamente trasformata, nacque solo dopo l’unità d’Italia, precisamente nel 1874, su progetto dell’architetto Casalbore. 

All’interno della villa fu inaugurato nel 1890 un monumento - opera di Alfonso Balzico -  dedicato a Giovanni Nicotera, Ministro dell’Interno nel governo De Pretis del 1876 e partecipante alla spedizione dei “trecento giovani e forti”. Appunto a Carlo Pisacane, leader di quella spedizione, è dedicato un altro monumento nella Villa, il primo destinato all’eroe dello sbarco di Sapri. 

Nel corso degli anni la Villa è stata arricchita di altri monumenti dedicati ad insigni personaggi storici. Il più recente intervento di restauro botanico ed architettonico ha portato all’innesto di nuove piante rare, legate alla cultura mediterranea, e al rifacimento dei viali secondo un nuovo disegno geometrico.

Informazioni

Villa Comunale
Ingressi: via Roma | via Lungomare Trieste | Traversa D'Agostino, 84121 Salerno

  • tel
  • mail
Loading ...

Newsletter

Iscriviti

La newsletter di Salerno Cultura contiene informazioni e segnalazioni su eventi, attività e iniziative organizzate o sostenute dal Comune.